Pubblicati da Donatella D Angelo

LA GRANDE BELLEZZA NON C’E’ PIU’

Nei giorni scorsi, ho letto sui social accorati appelli alla RAI, affinché le “splendide ” trasmissioni in prima serata di Alberto Angela non vengano annullate, come da fonti attendibili si paventa.
In effetti l’ascolto è sempre molto alto, quasi da serie di successo, con ricavi pubblicitari presumo consistenti ed interessanti per l’Azienda. A leggerla e interpretarla così, parrebbe che il popolo italiano sia, più degli altri, incline ed interessato alla sorte dei beni culturali, alla Bellezza, stante anche il boom del turismo in luoghi di grande valenza storica.

BOTTAI E LA POLITICA DELLE ARTI, LA VOCE CRITICA DEL VENTENNIO

Mi è stato chiesto di esprimermi su Giuseppe Bottai e la sua influenza nei Beni Culturali, come da me citato più volte in conferenze, ed anche adesso non mi sottraggo. Al di là del Bottai politico, che non è mia competenza commentare, c’è un aspetto del Bottai, uomo di cultura, che mi interessa evidenziare. NdR. Fondamentale è il libro ‘La politica delle Arti 1918 1943’.